LANGUAGE:
MENU

percorsi e luoghi intorno a noi




  MUSEI

1. Museo archeologico – Codroipo

Nell’antico carcere mandamentale di metà ‘800, cinque sezioni che raccolgono preziose testimonianze, dalla protostoria al Rinascimento nel Medio Friuli.


2. Museo civico delle carrozze d’epoca – Codroipo

In una barchessa di villa Kechler, 44 vetture d’epoca perfettamente restaurate, un settore dedicato a giocattoli dell’800 e del ’900, e la collezione d’arte “Elio Bartolini”, oltre 70 opere del ‘900.


3. Museo civico – San Vito al Tagliamento

L’antico castello restaurato ospita una sezione archeologica, con reperti dal Mesolitico al Rinascimento, ed una artistico-storica con statue, dipinti e notevoli affreschi, recuperati dal prof. De Rocco.


4. Museo del vino e del vetro Pittaro

Più di 9000 pezzi, tra stampe antiche, libri di viticoltura, enologia, agricoltura in generale, oltre agli attrezzi di cantina, al vetro nelle sue innumerevoli forme, ai mobili, agli oggetti con simboli bacchici.

5. Centro Studi Pier Paolo Pasolini – Casarsa della Delizia
Nella storica casa della famiglia Colussi, madre di Pier Paolo, tra i ricordi della gioventù friulana del poeta, un moderno Centro studi, attivo in mostre, convegni, pubblicazioni.

6. Casa natale di padre David Maria Turoldo

Testimonianza dell'edilizia rurale tipica del XVIII secolo, raccoglie materiali e manufatti attinenti all'opera poetica, letteraria e religiosa del frate poeta. Attivo centro culturale.

 


  ARTE

1. Villa Kechler – San Martino di Codroipo

Grande casa padronale del 1500 su modello veneto, con lunghe barchesse a definire il giardino, e ampio parco a settentrione. Vi soggiornarono Louis Pasteur e Ernest Hemingway.


2. Villa Colloredo Mels Mainardi Bianchi – Gorizzo di Camino
Nel XVII secolo fu residenza di Ermes di Colloredo, poeta di corte a Vienna. Ospitò più volte Ippolito Nievo, che qui trasse ispirazione per la novella “Il Varmo”. Anche Gabriele D’Annunzio apprezzò la villa.

3. Pieve di San Lorenzo – Varmo
L’edificio ottocentesco ospita il “Trittico” di Giovanni Antonio Pordenone (1529), e, su un altare laterale, la “Madonna con Bambino e Santi”, di Pomponio Amalteo (1542), allievo del Pordenone.

4. Villa Rota Badoglio - Flambruzzo di Rivignano Teor
Sui resti di un antico castello, una villa del 1600 con tesori d’arte all’interno e un vasto parco sulle rive del fiume Stella. Il complesso, visitabile, comprende anche un oratorio con stucchi dorati.



  STORIA

1. Mulino Zoratto – Codroipo
Risale al 1450 e da metà Ottocento è gestito dalla stessa famiglia. Nei pressi del parco delle Risorgive, produce farine biologiche ed è famoso per la battitura manuale dello stoccafisso.

2. Sterpo di Bertiolo, borgo rurale
Il borgo di Sterpo, già dominio dei Colloredo, sorge sulla linea delle Risorgive: presenta un mulino e case coloniche allineate “a cortina” già dal XIV secolo. Nel parco di villa Colloredo Venier, quercia tra le più antiche d’Italia.

3. Santa Marizza di Varmo, borgo rurale
Nel cuore della Bassa friulana, il piccolo borgo ospita il “Palassàt”, villa del XVII secolo, già casa dello scrittore Elio Bartolini. Accanto, la “casa a Nord Est” dello scrittore Sergio Maldini.

4. Centro storico Valvasone
Centro storico di impianto medievale, arricchito da rogge. Da visitare il castello, iniziato nel XIII secolo, e il cinquecentesco organo, con portelle dipinte dal Pordenone e Pomponio Amalteo.

5. Castelliere Savalons – Mereto di Tomba
Uno dei castellieri meglio conservati della regione, con un perimetro di 770 metri e un’area interna di circa 3 ettari. Risale all’epoca protostorica del Bronzo Antico (2300 – 1700 a.C.).

6. Mulino di Glaunicco

Nei pressi di Glaunicco di Camino al Tagliamento, un mulino citato già nel XV secolo come bene della Serenissima. Citato da Ippolito Nievo nella novella “Il Varmo”.

7. Mulino di Rivis

Antico mulino in suggestiva posizione tra la campagna friulana e l’ampio greto del fiume Tagliamento, apre per visite guidate all’edificio e ai macchinari ancora presenti.

 

 

  NATURA

1. Parco delle Risorgive – Codroipo
Oltre 40 ettari di parco naturale, aperto alla libera fruizione, con area giochi per i piccoli: ricca la flora tipica delle risorgive del fiume Stella. Scoiattoli, volpi, lepri e caprioli in libertà.

2. Mulino Braida – Talmassons
Suggestivo percorso ad anello in un’ampia area naturale, sempre aperta. Presenti importanti interventi di riqualificazione naturale e un mulino con allestimenti didattico-naturalistici.

3. Parco Villa Ottelio Savorgnan - Ariis di Rivignano Teor
Sulle incantevoli rive del fiume Stella, un percorso in 11 ettari di verde pubblico, sempre aperto, nei luoghi che ispirarono la storia d’amore tra Romeo e Giulietta. Accanto, acquario con specie tipiche della zona.




  PERCORSI CICLOTURISTICI 

1. Un percorso ad anello nelle terre di Risorgiva

2. In bicicletta nelle terre di risorgiva, tra parchi e giardini


3. Cinque diversi percorsi, da 26 a 57,7 chilometri, a nord e a sud della linea delle Risorgive

4. Una divertente pedalata dal centro di Udine, un gioiello architettonico, alle terre del Medio Friuli, tra magredi e risorgive


5. Codroipo e dintorni: meno di 20 km, su strade sterrate tra campi, vigneti e boschetti

6. Le risorgive, 126 km sui pedali in una terra in cui grande storia e natura si incontrano


 


  AEROBASE DI RIVOLTO - FRECCE TRICOLORI

L’Areobase di Rivolto è il centro logistico e il punto di partenza delle esibizioni della Pattuglia Acrobatica Nazionale. Qui sarà possibile vedere i dieci piloti delle Frecce Tricolori solcare il cielo durante i voli di addestramento anche al di fuori delle date programmate nel calendario ufficiale delle manifestazioni. Inoltre è possibile effettuare un tour guidato all’interno della base aeronautica per scoprire i segreti dei velivoli in dotazione ai piloti (Aermacchi MB339), del casco e della Tuta anti G, nonchè assistere alla proiezione di filmati delle straordinarie evoluzioni di volo acrobatico.